Il mio impegno come Presidente ASIO

pubblicato il 1 Mar, 2017


D'Amico Presidente Asio al Congresso 2016Oltre alla attività clinica che svolgo in Studio per i miei pazienti e a quella di docente presso l’Università di Ferrara, da due anni opero con passione come Presidente di ASIO – Associazione Specialisti Italiani Ortodonzia -, con l’obiettivo di promuovere sempre più l’ortodonzia di qualità nel nostro Paese.

Sabato 19 Novembre a Bologna si è tenuto il Congresso Nazionale di ASIO, che ha visto la presenza di oltre 300 partecipanti. Il Congresso è un appuntamento importante per ASIO, associazione di cui fanno parte esclusivamente odontoiatri o medici Specialisti in Ortodonzia diplomati nelle scuole di specializzazioni italiane.

Al mattino di venerdì si sono svolti dei corsi pratici clinici su differenti tematiche ortodontiche, nel pomeriggio invece hanno avuto inizio le sessioni congressuali, dove si sono confrontati diversi relatori. Tra essi il dott. Mauro Cozzani, i dottori Ursini e Giuliante, il prof Di Blasio e il dott. Fiorentino su un argomento molto delicato in ortodonzia , “la stabilità in ortodonzia nelle varie tecniche ortodontiche” compresa la stabilità post chirurgica.
Abbiamo avuto inoltre l’onore di ospitare numerosi direttori delle Scuole di specialità italiane quali la prof.ssa Cozza, la prof.ssa Grippaudo, la prof.ssa Perillo, la prof.ssa Michelotti e il prof. Farronato che hanno partecipato attivamente al Congresso inviando le tesi di specializzazione delle loro scuole per la prima assegnazione del Premio ASIO 2016.
Sabato mattina poi, ci sono state le relazioni del prof. Pelliccia (“Management e marketing in ortodonzia“) e del prof. Avato e dell’avv. Longhin che hanno trattato gli aspetti medico legali legati al consenso informato e recidiva ortodontica.

D'Amico Presidente AsioIn chiusura del congresso è stato assegnato assegnato anche il Premio ASIO 2016 per la miglior tesi di specializzazione in Ortognatondonzia (selezionata dal Comitato Scientifico dell’Accademia tra le 19 tesi giunte in segreteria).
Il premio è andato alla Dott.ssa Isabella D’Apolito, Università Cattolica del Sacro Cuore, direttore Prof.ssa Grippaudo, con titolo: “Valutazioni cliniche e genetiche nella diagnosi del fallimento primario di Eruzione (Pfe)”. Al secondo posto si è classificata la dott.ssa Ylenia Turci dell’Università degli Studi di Ferrara e al terzo la dott.ssa Mariarosa Conello della II Università degli Studi Napoli.

Appuntamento ora al prossimo congresso nazionale ASIO il 16/18 Novembre 2017 a Bologna, dove verrà trattato il tema “Early treatment: quando e perché”, incontro che sarà organizzato con la collaborazione della SIOI (Società Italiana di Odontoiatria Infantile).