Ortodonzia


Cos’è l’Ortodonzia

L’ortodonzia è la branca dell’odontoiatria che si occupa della diagnosi e del trattamento delle malocclusioni dentali e delle ossa facciali.

Le malposizioni dentali e ossee possono causare diverse problematiche: problemi funzionali, disturbi all’articolazione temporo-mandibolare con alterazione della postura, cefalee, problemi alla deglutizione e alla fonazione problemi psico-sociali correlati all’estetica dento-facciale.

“La salute dei denti incide sul benessere psico-fisico ed un bel sorriso incentiva il successo sociale e professionale.”

L’ortodonzia può essere effettuata a qualsiasi età .
L’ortodonzia per gli adulti può avere un fine estetico ma anche protesico, il riposizionamento dei denti è necessario spesso per le riabilitazioni protesiche o per l’inserimento di impianti ossei (ortodonzia pre-protesica).
Allineare i denti rende possibile una corretta masticazione e a mantiene i tessuti di sostegno sani (parodonto) . I denti allineati possono essere puliti facilmente e quindi non creano situazioni predisponenti all’accumulo di tartaro e placca batterica che a loro volta possono causare a carie e malattie parodontali.
Negli adulti con gravi problemi scheletrici ed estetici, dove si rende necessario l’intervento combinato chirurgico-ortodontico, il trattamento porta il paziente ad essere completamente soddisfatto e sereno per la risoluzione della malocclusione che è spesso causa di importanti handicap estetici e relazionali.

Nei bambini la prima visita ortodontica va effettuata tra i 4 e i 7 anni, questo permette di diagnosticare e di intervenire in maniera efficace su situazioni predisponenti a malocclusioni dentali che possono evolvere con la crescita in malocclusioni scheletriche importanti, assicurando così un sorriso armonioso e sano.
Lo specialista in ortodonzia sviluppa un piano di trattamento in base alle esigenze del bambino, ma se si ritiene che la situazione non richieda l’intervento ortodontico si programmeranno delle visite di richiamo a distanza per monitorare l’evoluzione della malocclusione e per determinare il momento migliore per iniziare il più appropriato tra i trattamenti ortodontici.